La Scuola di Scienze sociali dell'Ateneo genovese nasce nel 2012, sulla base delle nuove norme statutarie entrate in vigore dopo l'emanazione della L. 240/10, meglio conosciuta col nome di Legge "Gelmini". Le scuole "sono strutture di coordinamento tra più dipartimenti raggruppati secondo criteri di affinità disciplinare e di funzionalità organizzativa" (art.43 c.1 dello Statuto) e hanno compiti di coordinamento e di razionalizzazione delle attività didattiche delle strutture ad esse afferenti nonché di gestione dei servizi comuni. La Scuola di Scienze sociali raggruppa quattro dipartimenti, nati dall'accorpamento dei "vecchi" dipartimenti e delle "antiche" facoltà, delle quali conservano la denominazione ed ereditano il prestigio.